IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 ALEISTER CROWLEY: L'UOMO PIÙ CATTIVO DEL MONDO...

Andare in basso 
AutoreMessaggio
andrea

avatar

Numero di messaggi : 442
Età : 107
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: ALEISTER CROWLEY: L'UOMO PIÙ CATTIVO DEL MONDO...   30/10/07, 04:14 pm


Edward Alexander Crowley , nasce il 12/10/1875 alle ore 23:30 a Londra



Ultima modifica di andrea il 28/05/08, 07:22 pm, modificato 3 volte
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
andrea

avatar

Numero di messaggi : 442
Età : 107
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: Re: ALEISTER CROWLEY: L'UOMO PIÙ CATTIVO DEL MONDO...   30/10/07, 04:16 pm

Qui lascio una fonte alla sua biografia :

http://it.wikipedia.org/wiki/Aleister_Crowley
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
andrea

avatar

Numero di messaggi : 442
Età : 107
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: Re: ALEISTER CROWLEY: L'UOMO PIÙ CATTIVO DEL MONDO...   02/11/07, 03:20 pm

Aleister Crowley è un personaggio molto discusso e controverso.
Definito maestro delle arti rituali ma allo stesso tempo passato alla storia per essere stato un personaggio crudele e sadico, con delle sfumature di follia.


SOLE IN BILANCIA

Nel tema di questo personaggio troviamo un Sole nel segno della Bilancia al trigono di Saturno in Aquario ,segno del suo domicilio base e in casa 7a , simboleggiando la sua esaltazione per co-significanza al settimo segno zodiacale.
Per quanto questo sole sia congiunto a Venere , anch'essa domiciliata in Bilancia, troviamo questa congiunzione "gelata" dal trigono di Saturno in Aquario.
Questi aspetti denotano una scarsa capacità di espressioni affettuose-espansive, rendendo distaccata la persona da situazioni emotive e affettive, raffreddando queste sensazioni e inducendo a dar la preferenza a capacità pratiche e logica .
Il segno della Bilancia, come ho più volte sottolineato, per quanto si possa pensare, é il segno che identifica la disobbedienza per opposizione all’obbedienza dell’opposto Ariete.


URANO IN 1A CASA

Questo concetto bilancino viene sottolineato ancor più poi da quell’Urano che brilla in Leone in stato di esilio in prima casa e al sestile del Sole, improntando quel senso di disinteresse verso i giudizi altrui e lo stato sociale, le idee del volgo e specialmente degli altri ( opposizione a Saturno in 7a casa ).

Qui questo astro porta alla luce il desiderio di riconoscimento ( Leone ) di sè stessi, rompendo le linee di un equilibrio mentale, inducendo a vedere negli altri un qualcosa di nemico all'Io, con cui bisogna andar a patti( opposizione a Saturno ), sfruttando il senso di ribellione verso il sociale ( quadratura a Mercurio ) utilizzando ogni fonte esasperata di quel Mercurio in Scorpione , incitandolo a ogni situazione che può prevaricare gli altri , dando cosi il meglio di sé con una nota di sadismo mentale e ribellione provocatoria , sfruttando l’ingegnosità acuta di questo Mercurio.
Il fatto che questo Mercurio si trovi poi in un segno affine per una luna in Pesci, questi fattori vengono esasperati , facendo andare oltre la mente della persona ( la luna in pesci porta voler sconfinare in mondi sconosciuti provando anche stupefacenti e qualsiasi sostanza serva allo scopo) , dando il gusto estremo a questo Mercurio in Scorpione per le avventure intellettuali o mentali che escono da ogni sentiero battuto.


GIOVE IN SCORPIONE


Aleister Crowley, nonostante quello che fu detto e scritto, non era satanista bensi ateo, e le forze occulte che intendeva mobilitare non vengono affatto identificate con il diavolo della Bibbia: egli stesso affermò che «il diavolo non esiste», che per lui «non c'è altro dio che l'uomo» e che Satana è semplicemente un nome inventato dalle religioni per i loro fini".
E’ proprio Giove , che nel suo tema ci parlerà dell’immagine che esso darà agli altri , e quindi anche alle voci espresse dagli altri, per via del suo modo estroso e ribelle di porsi verso tradizioni e culture pagane.
Giove infatti si trova in Scorpione: è da imputarsi a tale posizione l'immagine "oscura" attribuita a Crowley, quella fama di Mago Nero, valori satanistici, eccetera...
Di Crowley si disse che reputò di essere la reincarnazione della grande bestia, cosa lontana da quelli che furono le sue reali idee: in definitiva l'occultista non credendo nè a Dio nè al Diavolo, pose l'uomo e l'autodeterminazione del genere umano sopra ogni cosa. Questo fu considerato estremamente blasfemo, e se ne fece di tutta un 'erba un fascio, travisando quello che fu il messaggio originario, seppur discutibile, e i pensieri della persona. Certo gli eccessi cui dava prova e l'estremismo di molte pratiche da lui condotte, assieme alla dissolutezza della sua vita, non contribuirono sicuramente ad "elevare" la sua immagine: quel Giove in Scorpione è a tutti gli effetti decisivo da questo punto di vista.


MARTE IN CAPRICORNO IN 6A

Risulta indubbio però che molti rituali da lui effettuati si presentavano molto crudi e violenti: Marte in capricorno al trigono di Plutone e al quadrato del Sole.
Tale violenza veniva espressa proprio nell’ambito rituale , identificata dalla casa 6a , nonché è anche da sottolineare che le sue ritualistiche erano molto numerose nel campo di quella Magia ritenuta rossa, basata su rapporti sessuali sia etero che omosessuali, anche promiscui , legati sempre a qual Marte in Capricorno "toccato" da Plutone al trigono.
Nella psicologia del personaggio il meglio di sé era dato attraverso certi schemi ritualistici ( casa 6 a ), per dare sfogo sia a un lato duro e violento da un lato e a una virilità sessuale improntata su un ritualismo ( casa 6 a ) dall'altro. Probabilmente in un contesto normale non riusciva a esprimere e manifestare tali impulsi ( quadratura del Sole e Venere a Marte ).


MC IN ARIETE E CASA 10a

Un altro elemento che trovo interessante nel suo tema astrologico è la presenza di quel MC in Ariete.
Tale casa X ci parla di come si impone la nostra indipendenza e come dominiamo le situazioni.
Qui si trova in Ariete , ad identificare che tale senso di indipendenza viene espresso in maniera violenta , impulsiva , direi quasi elementare , con la possibilità di un crollo , per via delle proprie mani , essendo che quel Urano di nascita , alla fine non risulta per nulla sorretto da appoggi stabilizzanti.
La presenza di Nettuno in questo settore (10) , stimola una irrequietudine mentale, un desiderio di mutare continuamente , perché pur donando una certa genialità , il suo modo di manifestazione risulta essere troppo estremo ( Nettuno traspare nella Bilancia segno solare qui in casa 10 a) manifestazione caratteriale , che poi gli causerà nel corso della sua vita un continuo cambio di residenza anche all’estero , a causa di diverse espulsioni dovute alle sue idee e pratiche anticonformiste. ( Nettuno in opposizione a Venere e Giove in casa 4 a ( la patria ) e la Luna nel fuggitivo pesci in casa 9 a)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Lori

avatar

Numero di messaggi : 178
Età : 38
Data d'iscrizione : 30.06.07

MessaggioTitolo: Re: ALEISTER CROWLEY: L'UOMO PIÙ CATTIVO DEL MONDO...   02/11/07, 07:47 pm

La prima cosa che più mi colpisce del tema di quest'uomo è l'opposizione al grado tra urano in leone e saturno in acquario, che si scarica sul sole in bilancia, anch'esso al grado.

La seconda è il marte in capricorno in sesta casa al trigono di plutone, anch'esso quasi al grado.



Un urano in prima casa porta sempre ad avere un carattere che in un modo o nell'altro si fa notare, per il suo star sopra le righe e per l'impulso a fare e disfare, senza riuscire a fermarsi mai davvero...
Un saturno in settima casa invece porta a un'idea molto giuridica e giudicante dei cosiddetti Altri, un venir a patto con le altre individualità ma in maniera mai del tutto soddisfacente perchè non c'è spontaneità in questo processo, che è un tipo di processo molto cerebrale..

Ora, Crowley essendo un Bilancia e per giunta con un saturno in settima, avrebbe aspirato a costruire questi "patti sociali" dando un'impronta di durata ai rapporti umani. Ambiva al rispetto delle libertà e della personalità altrui tanto quanto la propria, cioè aspirava alla parità di diritto fra gli uomini.

Inoltre un saturno in acquario pretende di opporsi ai valori stabiliti a priori dall'opposto leone-casa 5a, minando la semplicità immobilistica e vitalistica della struttura della vita. Vuole quindi proporre una visuale alternativa facendo abbondante uso delle tendenze idealistico-nettuniane offerte dal segno dell'acquario.
Saturno nell'undicesimo segno tende quindi insomma ad arroccarsi su posizioni controcorrente, ma lasciando sempre la porta aperta ad un nuovo cambiamento ideologico ( il contrario dell'immobilismo leonino sempre uguale e fedele a sè stesso nei tempi dei tempi): una logica molto fine, che tende a portare alla ribalta il concetto di collettività (acquario), ma che tirando le somme risulta un po fumosa e ad uso e consumo del momento circostanziale.

Tornando al tema, si notano due cose che intralciano le tendenze da motto "liberté, égualité, fraternité":
la prima è quell'urano in prima casa, che in un certo senso non consente all'individuo il tempo per far maturare i propri propositi legati al sociale, e stroncandoli spesso da un giorno all'altro a causa delle intemperanze di un Io troppo eccentrico e che si sente soffocare in un rapporto troppo vincolante. Non riesce quindi a costruire (saturno-urano) relazioni sociali (casa 7a) molto stabili.
La seconda cosa è il sole in bilancia "stroncato" da marte in capricorno in 6a casa. In un segno come la bilancia che fa della parità di trattamento dei suoi simili uno dei suoi leitmotiv, doversi confrontare con una tendenza oppressiva, schiacciante, non rispettosa dei diritti altrui e imprescindibile come un marte in esaltazione e per di più in sesta casa ( azioni di "bassa lega", umiliazioni spesso prima subite e poi inflitte ad altri) crea una grossa spaccatura tra i propri obiettivi di vita (sole) e le azioni che poi si costatano nella realtà. Quella quadratura è una sorta di frustrazione e di impotenza della volontà della persona. Tale frustrazione poi ha spesso risvolti poco limpidi perchè trova sbocchi maligni e alibi giustificativi, e talvolta quasi invisibili, per esprimersi.

Il trigono a plutone di tale marte, ha infuso quello che il sole avrebbe voluto togliere, in un certo senso..
Plutone ha regalato la grinta necessaria per raggiungere le proprie finalità, facendo da sfogo e da punto di riscatto di una volontà inizialmente repressa, rendola granitica e audace.
Aggiungiamo anche che per una bilancia, oltre al fatto che marte si trova in capricorno in una sede conflittuale, trovarselo anche al trigono di plutone ( ricalcando uno schema arietino) non facilita l'armonia della personalità.

Le problematiche connesse all'Io e alla sua manifestazione vitale, in questo tema sono molto complesse:
- sole in bilancia in casa 4a
- sole bilancia quadrato a marte capricorno
- trigono marte plutone
- opposizione tra 1a e 7a casa, che va a scaricarsi sul sole in 4a

Quest'uomo doveva assolutamente trovare una propria direzione, non avrebbe mai potuto vivere serenamente e passivamente la propria esistenza.

E inoltre avendo un mercurio in scorpione, gli era preclusa la possibilità di accontentarsi della superficie delle cose: era obbligato e scavare i perchè della vita, in maniera molto profonda e quasi diabolica. Cosa che, credo, gli sia costata molta sofferenza visto gli aspetti che colpiscono mercurio: quadrato a urano e a saturno.
Al di là di un giudizio morale, le vie del pensiero che ha intrapreso non son state capite dai suoi contemporanei, nè sono state socialmente accettate, proprio perchè ritenute folli (urano) e prive di senso (saturno) oltre che blasfeme e contro la religione (mercurio in scorpione). Giove su quel mercurio poi ha fatto da amplificatore, dando risalto a un'immagine non certo angelica e portando visibilità ai suoi comportamenti.

Quella luna in pesci in nona gli ha servito su un piatto d'argento capacità visionarie e creative fuori dal comune per tentare di risolvere i propri conflitti e trovare le risposte che si aspettava dalla vita. Da qui le innumerevoli sperimentazioni sia mentali che fisiche a cui si sottoponeva e a cui sottoponeva gli altri, le elucubrazioni filosofiche (dovute anche al sole in bilancia).
Ma allo stesso tempo ha portato instabilità emotiva e disorganizzazione nella vita quotidiana..o meglio..un'organizzazione tutta sua..un pò parassitaria..
Organizzazione a cui Crowley, dopo aver fatto parte di diversi gruppi, diede vita con la fondazione della religione (se si può usare il termine) thelema: la luna in pesci ha fornito la giusta carica idealistica, il sole in bilancia la voglia di organizzare la società secondo dei criteri ben precisi e teorizzanti, e la firma finale l'ha messa quel saturno, che ha dato l'ossatura, edificando sui valori della 7a casa ( le società) e dell'acquario ( i movimenti filosofici, gruppi collettivi spirituali)..
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ALEISTER CROWLEY: L'UOMO PIÙ CATTIVO DEL MONDO...   

Torna in alto Andare in basso
 
ALEISTER CROWLEY: L'UOMO PIÙ CATTIVO DEL MONDO...
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» L'uomo più ricco del mondo
» PAELLA DI ORZO MONDO
» Vendo "Il mondo extraeuropeo", GEOGRAFIA
» Video - Paperino nel Mondo della Matemagica (1959)
» CERCO RIASSUNTI DE L'UOMO BAROCCO PER L'ESAME DI SPAGNOLETTI

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
NEVERENDING ASTROLOGIA :: FORUM ATTIVO :: CANNOCCHIALE :: TEMI FAMOSI-
Vai verso: