IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 SATURNO

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Numero di messaggi : 18
Età : 108
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: SATURNO   05/07/07, 12:39 pm

SATURNO


Domicilio primario in Capricorno, Esaltazione in Bilancia, Domicilio base in Aquario


RIASSUNTO:

- Strutturare mentalmente
- Difesa
- Rinunciare a pretendere ciò che non si può avere

A questo pianeta è assegnato il compito di guida della coscienza, di supervisore del cammino che si è intrapreso.
Ha il compito di frenare gli istinti ciechi che porterebbero a una sconfitta certa, ma frenando questi istinti frena anche gli esuberi di vitalità, così importanti nel ciclo della vita. Toglie perciò spesso la soddisfazione implicita nella combustione di energie tipica della solarità ( il Sole si oppone a Saturno negli schemi zodiacali).
Crea una struttura in grado di resistere agli attacchi esterni che la vita impone e per far ciò programma l’esistenza in difesa dell’Io: da qui il suo essere conosciuto come pianeta apportatore di atteggiamenti pessimisti o comunque cauti e poco spontanei.

Simbolicamente a livello fisico rappresenta sia la pelle in Bilancia che le ossa in Capricorno: resistenza e barriera nei contatti con l’esterno e solidità interna.

Saturno progetta per prima cosa a livello mentale, impone un ordine di priorità molto preciso e degli schemi razionali che vengono poi usati come reticolo di coordinate in cui muoversi.
È un pianeta innanzitutto “teorico”-mentale perché nasce da un distacco dall’istintività dell’Io solare a livello cosciente per far fronte a delle responsabilità che non verrebbero mai assunte se non obbligati dalle circostanze.

Uno degli obiettivi simboleggiati da Saturno è la durata: il pianeta non solo si fa carico di programmare una struttura ma anche di farla durare nel tempo. In tal modo soprassiede anche al concetto di cristallizzazione e fissaggio.
Si pensa talvolta che insidia il libero godimento delle gioie imponendo di privarsi di determinate cose ma in verità agisce in nome di questo principio di durata: ci si priva di qualcosa oggi per avere qualcos’altro domani rinunciando a vivere bene nel presente immediato e compiendo sacrifici in vista del futuro.
In realtà il concetto è molto più complesso: Saturno chiede spesso non già di rinunciare a qualcosa che potremmo avere bensì di rinunciare a ciò che non possiamo avere e non possiamo richiedere. Si impara a farne a meno vivendo la vita anche senza l’elemento mancante.

Ha in sé anche il concetto di autorità, che nasce prima esternamente dall’influenza delle figure genitoriali o dalle circostanze, e poi viene metabolizzato internamente come coscienza che suggerisce all’individuo i comportamenti più idonei da seguire alla luce della ragione, come fosse un maestro interiore. È quest’ultima caratteristica che si nota spesso in chi ha un saturno troppo preponderante: un dover sempre fare la cosa giusta senza dare spazio alla spontaneità per paura degli sprechi, che poi si rivelano essere generatori di creatività proprio perché non fissati in regole precise.
L’istinto di difesa di Saturno ha in sé quindi il pericolo di sfociare in un istinto di difesa contro la vita stessa.

Nella sua sede primaria in Capricorno il pianeta deve reggere il compito di programmare questo istinto difensivo: nel decimo segno infatti viene affiancato dalla presenza dell’esaltazione di Marte e dalla sede secondaria di Urano. Deve quindi direzionare la spinta fisico-energetico-realizzatrice dei due pianeti dandole dei binari mentali appropriati ed elevandola da mera azione singola fine a sé stessa a tassello di un quadro ben più vasto e complesso. In altre parole Saturno stabilisce una logica nella concatenazione delle azioni e progetta degli schemi da applicarsi poi nella pratica dagli altri due pianeti, in difesa contro le debolezze dell’inglobante coppia Venere-Luna nel Cancro.

Nella sede secondaria in Aquario invece è ancora presente Urano ma la mancanza di Marte viene supplita da Nettuno in esaltazione: qua vengono sancite e programmate le spinte evoluzioniste della mente e la capacità di distacco psicologico dalle circostanze, vengono prese le distanze da possibili sprechi di energia. Saturno qui risulta sul piano pratico molto meno forte che in Capricorno, anche se unito a Urano riesce a tradurre i propri scopi in vantaggi concreti, ma sul piano mentale il suo peso si fa sentire in maniera marcata donando una dose consistente di razionalità.

Per quel che riguarda la sede in Bilancia mancano all’appello i due pianeti pratici, Marte e Urano, e quindi qui Saturno può esprimere le sue qualità teorizzanti senza più il bisogno imperativo di doverli tradurre a tutti i costi in un risultato immediatamente pratico. La strutturalità del pianeta ha come canale privilegiato Venere, quindi i legami affettivo-relazionali, i quali vengono investiti dalla necessità di durata programmata e dalle maglie dei principi mentali imposti da Saturno, in difesa della violenza esercitata dall’opposto Ariete, sede della tripletta “violenta” Marte-Sole-Plutone.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://astro.forumattivo.com
 
SATURNO
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» 21 MONDO (SATURNO/TERRA)
» SATURNO - CAPRICORNO
» IL DIO SATURNO E LA STIRPE ITALICA
» CORNUCOPIA DI SATURNO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
NEVERENDING ASTROLOGIA :: FORUM ATTIVO :: MATERIE PRIME :: I PIANETI-
Vai verso: