IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Aspetti LUNA-VENERE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Lori

avatar

Numero di messaggi : 178
Età : 38
Data d'iscrizione : 30.06.07

MessaggioTitolo: Aspetti LUNA-VENERE   13/11/08, 01:35 am

ASPETTI POSITIVI LUNA-VENERE


Questi rapporti mettono in relazione quell'antenna sensoriale che è la Luna con l'affettività e il piacere rappresentati da Venere.
Nel caso di rapporti positivi, sostenendosi a vicenda fanno si' che il radar lunare volga la sua attenzione alle cose belle, che procurano sensazioni piacevoli, gratificanti. La luna ha bisogno di ricercare le proprie sicurezze nel godimento edonistico, nella ricerca al di fuori di sè di bellezza, armonia e geometria affettiva.

Impone a Venere un protagonismo che non appartiene alla natura base del pianeta dell'amore: Venere infatti è strumento dell'Io, esattamente opposto e complementare a Marte. La personalità si impone all'esterno attraverso Marte, cioè con carica aggressiva e vitalistica oppure attraverso Venere, ovvero affascinando e piacendo, ma lo scopo dei due pianeti rimane sempre quello di relazionare gli opposti, l'Io singolo agli altri, il maschile al femminile.
Con la presenza della Luna, Venere da strumento diventa soggetto, ha bisogno di protagonismo, di specchiarsi nell'accettazione e nel consenso altrui. Il mondo deve essere al servizio dei suoi gusti e delle sue preferenze, non deve offendere il suo senso del bello o ferire il suo bisogno di armonia.
Il magnetismo si intensifica e predilige i canali della dolcezza, ammalia con l'empatia elargendo sostegno e simpatia a chi ha deciso meriti la sua considerazione.
Tuttavia rimane elettiva, ha bisogno del terreno adatto, i suoi interlocutori devono viaggiare sulla sua stessa lunghezza d'onda emotiva perchè ci deve essere molta affinità. Quindi non è interessata a colpire chiunque, a meno della presenza in segni decisamente esibizionistici, ma solo determinate persone che lascia entrare nella sua sfera di influenza.

Ha un bisogno innato di comodità, di piacere soffuso, quasi di lusso, di serenità ambientale e di voluttà. Ma sarà il tema natale ad indicare in quale campo il soggetto vivrà questo suo bisogno di fusione. In ogni caso tutto ciò non significa che una persona con aspetti positivi luna-venere non sappia adattarsi anche alle asperità e alle bruttezze della vita, ma che lo farà sempre sentendosi in qualche modo menomata e ferita nella sua sensibilità, correndo il rischio di sentirsi interiormente estraniata da sè stessa. Tenderà percio' sempre a circondarsi di cose belle, che elevino il suo stato, anche creandosi delle piccole oasi completamente imperturbabili al mondo esterno e stabilendo dei rapporti che soddisfino il suo bisogno di essere capiti, sostenuti e rassicurati.
Per una donna è d'importanza fondamentale il segno in cui cadono i due pianeti: se trigoni e congiunzioni avvengono o si poggiano sul segno dell'Ariete, del Sagittario, dei Gemelli, del Capricorno e dell'Aquario, i pericoli di eccessiva burrosità sono scongiurati lasciando solamente qualche strascico esterno che si manifesta piu' che altro attraverso determinate fissazioni affettive (pupazzi, animali domestici, bambini, oggetti d'arte o di lusso, osannati o fatti oggetto di atteggiamenti iperaffettuosi e soffocanti). In questi casi pero' la natura avvolgente e lamentosa degli aspetti Luna-Venere si sfoga e non oltrepassa certi limiti per via della natura attiva o intelligentemente distaccata di tali segni zodiacali.
Qualche problema in piu' possono darlo se invece si trovano negli altri segni non citati e in special modo nel Toro, nel Cancro e nei Pesci: possono portare ad atteggiamenti da persone mielose, un po viziate e nascostamente (e anche non) pretenziose, eccessivamente egopatiche, a cui tutto è dovuto, generando anche fin troppi sogni ad occhi aperti, sogni da geisha, da principessa delle favole, da regina.

In ogni caso, sia nei temi maschili che in quelli femminili, gli aspetti positivi tra Luna e Venere creano persone che sanno decisamente attirare la simpatia altrui con la dolcezza anzichè con altre armi, hanno un fascino molto sottile, inspiegabile, quasi magnetico, che deriva da un comportamento anti-aggressivo, affettuoso, interessato, che fa sentire subito in sintonia la controparte.
A livello amoroso, sia uomini che donne, non sanno resistere agli atteggiamenti "tattili", premurosi, alle carezze, agli abbracci, alle coccole e rimangono spesso invischiati, e invischiano gli altri, a causa di tali comportamenti, forse molto più forti con la congiunzione che con il trigono.

Gli uomini con tali aspetti sono attratti fin troppo istintivamente dalla bellezza esteriore delle donne, dalla loro femminilità, specie se Luna e Venere sono in segni di fuoco, piuttosto che magari dalla loro intelligenza e dal loro carattere. Adorano però poi essere amati come una donna, cioè essere oggetto di attenzioni continue e di premure, prediligendo quindi atteggiamenti che in verità vanno in direzione del romanticismo, senza tuttavia esserne coscienti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Lori

avatar

Numero di messaggi : 178
Età : 38
Data d'iscrizione : 30.06.07

MessaggioTitolo: Re: Aspetti LUNA-VENERE   19/11/08, 07:27 pm

ASPETTI NEGATIVI LUNA-VENERE


Il principale risultato di una lesione tra la Luna e Venere è una frattura emotiva quasi totalmente inconscia.
Si puo' esprimere in diversi modi ma il risultato non cambia: c'è una ferita nella sensibilità che probabilmente ha avuto origine nell'infanzia. Si può supporre che la madre non sia stata attenta sufficientemente ai bisogni del bambino ed forse abbia anteposto le proprie esigente a quelle del figlio/a, risultando perciò al tempo stesso figura desiderata ardentemente a livello affettivo e causa delle sofferenze emotive. Questo può aver originato un amore-odio: il bambino desidera tanto la mamma ma sente che questa non gli/le concede esattamente le attenzioni che lui/lei vuole provocandogli sofferenza e minando la sua serenità.

Da adulti poi la conseguenza sarà che la Luna non riesce a "godersi" Venere, cioè l'edonismo e l'affettività, inseguendo proprio ciò che può provocare dolore al posto che piacere, mentre Venere è insoddisfatta, non si sente appagata, le manca sempre un qualcosa anche e soprattutto nelle situazioni più stabili affettivamente e più gratificanti, sentendosi magari sempre sul punto di perdere la propria felicità.


Nei temi femminili spesso si ha una sfiducia nella propria femminilità che striscia sul fondo dell'inconscio, un sentirsi inferiori per la propria condinzione di donna.
Tale fenomeno si può esprimere sotto forme diverse: la persona rinuncia a priori a qualsiasi manifestazione di femminilità, diventando qualche volta sciatta, trascurata o sfiduciata, insicura, arresa all'evidenza che non riuscirà mai a vivere serenamente sè stessa e/o ad attirare l'attenzione dell'altro sesso. Oppure tende a recuperi frenetici, a voler dimostrare quanto sia donna e quanto sia capace di far presa sugli uomini, determinando spesso una vita sentimentale instabile, insoddisfacente, sempre alla volta della conquista e della ricerca di conferme della propria femminilità, mai contenta di ciò che ha raggiunto.
Ci sono anche altre espressioni di questi rapporti: c'è chi quasi per compenso si va ad occupare della bellezza femminile per mestiere, chi va a cercarsi rapporti amorosi in un certo senso sado-masochistici, chi per gelosia e risentimento (complesso della rivale) sviluppa una vena di crudeltà verso le altre donne privandosi nella vita del piacere di amicizie femminili.

Infatti la Luna tende a diffidare dell'affetto degli altri e sonda sempre i possibili segni di incertezza in un rapporto, e lo fa con un atteggiamento disilluso, del tipo "lo sapevo che non era possibile, era trppo bello per essere vero".. Si nota specie nel quadrato, che la persona di sesso femminile va alla ricerca della propria femminilità, pur vivendola talvolta con una sensazione di non appagamento, di non sentirsi bella ed accettata. Sviluppa i fenomeni di compenso citati più sopra, perchè deve sanare il conflitto tra i due pianeti, dove ognuno tira il soggetto in una direzione diversa.

Nei temi maschili rapporti tesi tra Luna e Venere stabiliscono un contrasto tra l'ideale di donna (Luna) e la figura che lo può far star bene nella realtà regalandogli piacere (Venere). Questi uomini spesso finiscono con donne che non rispecchiano tale ideale ma che soddisfano solo il loro bisogno di sicurezza materiale e di edonismo, una sorta di opportunismo affettivo. Nel contempo spesso puo' capitare che bramano un'altra donna, che credono di non poter avere, ritenuta troppo volitiva e instabile per loro, una donna che non concede loro nessun vero affetto, nessuna garanzia di stabilità e solo indice di sofferenza emotiva, ripercorrendo così le tappe del rapporto materno mal vissuto.

Il conflitto perciò è potente e porta a dinamiche da cui difficilmente si può sfuggire se non con il tempo e dopo aver portato alla luce le motivazioni profonde dei propri comportamenti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Aspetti LUNA-VENERE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Cistite post - coitale detta "cistite da luna di miele" o VULVODINIA.INFO
» Il parto e la luna
» CARTA N. 18 - LA LUNA
» riso venere
» riso venere

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
NEVERENDING ASTROLOGIA :: FORUM ATTIVO :: MATERIE PRIME :: VENERE E LE SUE RELAZIONI-
Andare verso: